Le assicurazioni giapponesi puntano sui bond esteri

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Aprile 2014 | 09:25
Tassi bassissimi e il calo dello yen contro le principali valute estere stanno spingendo le compagnie di assicurazione vita giapponesi a investire sempre di più in bond internazionali

ASSICURATORI GIAPPONESI GUARDANO ALL’ESTERO – Tassi modestissimi sui titoli di stato e bond domestici e uno yen in calo rispetto alle principali valute estere stanno spingendo sempre più assicurazioni giapponesi a cercare all’estero i rendimenti che non riescono più a trovare in patria. Lo segnala l’agenzia Bloomberg notando come tassi sui decennali attorno o sotto l’1% annuo stanno portando molti investitori istituzionali, in particolare nel campo delle assicurazioni vita, a investire in obbligazioni e titoli di stato esteri.

INEFFICIENTE INVESTIRE SUI BOND DEL SOL LEVANTE Sumitomo Mitsui Banking e Daiwa Securities Group hanno entrambe dichiarato che non vi è una strategia d’investimento in grado di controbilanciare i bassi tassi sui titoli giapponesi e la bassa volatilità del mercato finanziario nipponico (che rende difficile anche solo cercare di ottenere profitti dal trading), mentre  Mitsubishi Ufj Morgan Stanley Securities ha esplicitamente suggerito agli investitori di investire in bond esteri. Del resto le attese sono di un ulteriore calo dello yen e di un ampliamento del divario dei tassi tra Giappone e resto del mondo: Nippon Life ritiene che lo yen calerà del 10% entro la fine del marzo del prossimo anno, mentre previsioni non molto dissimili sono formulate dagli analisi di Meiji Yasuda, Dai-ichi Life Insurance e Sumitomo Life.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Top 10 Bluerating: Waystone regina dei bond

Mercati, bond: tutte le nuove emissioni all’insegna del green

Fineco, un bond che va a ruba

NEWSLETTER
Iscriviti
X