Il maltempo ha gelato il Pil Usa

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 30 Aprile 2014 | 13:03
Dato nettamente inferiore alle attese per il Pil Usa nel primo trimestre: +0,1% contro attese di consenso per un +1%, dopo che il quarto trimestre 2013 si era chiuso con un +2,6%.

IL MALTEMPO GELA IL PIL USA – Il Prodotto interno lordo reale (la produzione di beni e servizi prodotti da lavoro e capitale) negli Stati Uniti è aumentato a un tasso annuo del 0,1% nel corso del primo trimestre del 2014, secondo la stima “avanzata” diffusa oggi dal Bureau of Economic Analysis. Nel quarto trimestre, il Pil reale statunitense era aumentato del 2,6%. Sul dato sembra aver pesato più del previsto la frenata di inizio anno legata all’ondata di maltempo che aveva colpito gli Stati Uniti a cavallo d’anno.

WALL STREET NON PARE PREOCCUPATA
– Sorpresi negativamente gli analisti, che si attendevano un rallentamento più contenuto, con una variazione pari al +1% del Pil. Il dato, giudicato “laggard” (in ritardo rispetto alla situazione corrente) e almeno in parte già corretto da numeri più recenti che sembrano testimoniare una riaccelerazione della crescita, non sembra peraltro influenzare negativamente i future sugli indici di Wall Street, che oscillano attorno al mezzo punto di guadagno in attesa di vedere cosa deciderà stasera la Federal Reserve in materia di tassi e acquisti di bond sul mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X