Eurostat: disoccupazione ancora ferma all’11,8% in Eurolandia

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 2 Maggio 2014 | 10:56
Per il quarto mese consecutivo la disoccupazione resta all’11,8% in Eurolandia, appena sotto il picco del 12% toccato lo scorso anno. Pochi disoccupati solo in Austria e Germania

DISOCCUPAZIONE STABILE IN EUROPA – La disoccupazione in Eurolandia resta all’11,8% anche a marzo, confermandosi ancora una volta sui livelli a cui si trova fin dal dicembre dello scorso anno e appena al di sotto dal 12% toccato nel marzo 2013. Lo ha annunciato stamane Eurostat precisando che sono 25,699 milioni i senza lavoro nell’Unione europea (dove la disoccupazione è stabile al 10,5%, rispetto al 10,9% di un anno fa), di cui 18,913 milioni nell’area dell’euro.

GRECIA E SPAGNA I PAESI CON MAGGIORI PROBLEMI – Tra i singoli stati i livelli più bassi di disoccupazione sono toccati da Austria (4,9%), Germania (5,1%) e Lussemburgo (6,1%), quelli più elevati da Grecia (26,7%, dato che però è fermo a gennaio) e Spagna (25,3%); l’Italia col suo 12,7% di disoccupati si mantiene sopra sia sopra il livello di disoccupazione media della Ue sia dell’Eurozona.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X