Fiat inizia a dare i numeri

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 6 Maggio 2014 | 14:12
Si è aperto a Detroit l’Investor Day di Fiat-Chrysler. Per Jeep, Chrysler e Dodge obiettivi ambiziosi ma raggiungibili. Intanto a Milano il titolo Fiat perde terreno

FIAT-CHRYSLER INIZIA A DARE I NUMERI – Occhi puntati sull’Investor Day di Fiat-Chrysler, apertosi da poco e destinato ad andare avanti fino alla serata italiana. Dalle prime presentazioni, riferite ai marchi Jeep, Dodge e Chrysler, gli analisti sembrano trarre l’impressione di obiettivi “aggressivi ma sostenibili”. Jeep dovrebbe infatti raggiungere gli 1,9 milioni di veicoli venduti entro il 2018 (dai 732 mila dello scorso anno), Chrysler passerebbe da 350 a 800 mila unità vendute, mentre Dodge dalle 596.300 vetture dello scorso anno dovrebbe salire a quota 600.000 recuperando l’atteso calo di quest’anno (che si prevede chiuda con 546 mila vetture immatricolati). A Milano intanto il titolo Fiat subisce i contraccolpi delle vendite che come ieri tornano a pesare sui listini europei nel pomeriggio e oscilla attorno agli 8,52 euro per azione, con un calo dello 0,58%, dopo aver toccato in mattinata  gli 8,78 euro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Chrysler-Fiat: niente Power Point per Sergio Marchionne

NEWSLETTER
Iscriviti
X