La trimestrale di Commerzbank non piace

A
A
A

Commerzbank accelera la pulizia di bilancio ma torna in utile nel primo trimestre dell’anno. Gli analisti si attendevano però qualcosa di meglio, così il titolo perde quota

Luca Spoldi di Luca Spoldi7 maggio 2014 | 13:04

COMMERZBANK IN CRISI A FRANCOFORTE – Mattinata sofferta per Commerzbank, che cede il 3,8% a metà seduta a Francoforte dopo aver annunciato una prima trimestrale con ricavi in calo dell’8% a 2,26 miliardi e un utile netto in crescita a 200 milioni (rispetto ai 98 milioni di perdita di un anno fa), inferiore però rispetto ai 230 milioni circa attesi dal consenso. La seconda maggiore banca tedesca ha preferito accelerare la “pulizia di bilancio” dalla propria “bad bank” interna, cosa che non ha peraltro inciso sul  Core equity Tier 1 (CetA) secondo la piena applicazione dei criteri di Basilea III, rimasto stabile al 9%.

BLESSING CONTINUA A TRASFORMARE LA BANCA – Il Ceo Martin Blessing sta continuando nel piano di rilancio concentrandosi nell’attività di finanziamento dei consumatori e delle imprese tedesche, riducendo invece le attività nel settore dello shipping e dell’immobiliare. Il margine d’interesse netto è calato così a 1,13 miliardi di euro dagli 1,36 miliardi di un anno prima, mentre l’utile operativo è risultato pari a 324 milioni (dai 464 milioni segnati nel primo trimestre 2013), in questo caso peraltro battendo le previsioni medie di mercato (pari a 314 milioni).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Dossier reclutamento: Allianz Bank FA

Mediolanum, consulenza caput mundi

Un tesoro chiamato IWBank

Oggi su BLUERATING NEWS: colpaccio Mediobanca, Fineco ottimista

Foti ai consulenti Fineco: non temete, nel 2019 guadagnerete di più

Banche Ue, le nuove norme affossano le pmi

Truffa diamanti, arriva il presidio davanti a Banco Bpm

Widiba, cresce la presenza nel Sud Italia

Widiba: la nuova ricetta della consulenza

Oggi su BLUERATING NEWS: rivoluzione BlackRock, allarmi incrociati

Scm Sim, la perdita triplica

Intesa Sanpaolo, le fondazioni calano gli assi

Consulenza, due contratti che sono due incubi

BlackRock-Varde, braccio di ferro per Carige

Unicredit, Allianz bussa alla porta

Intesa, pronta la lista per il cda

Sentenza Tercas-Popolare Bari: ora un cambio di rotta

Banche in crisi, UE con le spalle al muro

Credem al lavoro per l’innovazione aziendale

Fineco può crescere ancora

IWBank, tre gol per vincere il derby

Bancoposta? E’ il prodotto dell’anno

Bancari, nel nuovo contratto c’è lo stop alle pressioni commerciali

Mediolanum, cosa significa essere Wealth Advisor

Contratti bancari: più soldi, meno reperibilita’

UniCredit, così è cambiata (e cambierà) la rete

Consulenza e pricing, tariffe tutte da rifare

Banca Generali, la raccolta non molla mai

Banche, la rivoluzione è iniziata

Banca Ifis, Bossi si prepara all’addio

Banche e manager: rosa is not the new black

BlueAcademy: dalle basi dell’analisi grafica all’analisi algoritmica

Banca Akros, scatta la seconda fase di Single Name Italy

Ti può anche interessare

Il “buy” del consulente – 22/10/18, da Digitouch a StM

I consigli giusti in diretta da Piazza Affari ...

Fondi, top e flop del 30/1/2019

Ecco la migliore e la peggiore performance giornaliera nella categoria dei fondi comuni aperti retai ...

Borsa, la fiducia delle aziende tedesche traina Piazza Affari

L’indice Ifo sulla fiducia delle aziende in Germania è calato a 99,6 punti a marzo, ma è un ...