Julius Baer vola in borsa dopo i numeri della semestrale

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi24 luglio 2017 | 12:19

JULIUS BAER FESTEGGIA LA SEMESTRALE – Julius Baer in gran spolvero sul listino di Zurigo, dove l’asset manager svizzero vede stamane salire a 53,35 franchi svizzeri il proprio titolo, con un guadagno di circa il 7% rispetto alla chiusura di venerdì. A favorire il nuovo allungo sono i numeri record della semestrale comunicati prima dell’apertura della seduta. I primi sei mesi dell’anno si sono infatti chiusi con un patrimonio gestito (Asset under management, Aum) di 355 miliardi di franchi svizzeri, in salita del 6% (ossia di 19 miliardi) da fine 2016.

10 MILIARDI DI FRANCHI DI RACCOLTA NETTA – La raccolta netta del periodo è risultata pari a 10 miliardi di franchi (+6,1% annualizzato, contro un obiettivo di 4%-6% annualizzato di crescita), mentre l’utile operativo è salito del 12% a 1.592 milioni di franchi, con un margine lordo di 92 punti base, nonostante spese operative aumentate del 17% annuo a 1.098 milioni di franchi. Il rapporto costi/ricavi su base rettificata è stato pari al 69,1% (era pari al 64,7% a fine giugno 2016), in ripresa rispetto al 73% toccato nel secondo semestre dello scorso anno.

UTILE NETTO RECORD: 404 MILIONI DI FRANCHI – L’utile rettificato ante imposta è salito a 494 milioni (+2%), pari ad un margine ante imposte di 28 punti base. L’utile netto rettificato di gruppo è salito dello 0,4% al record storico di 404 milioni di franchi, mentre l’utile per azione rettificato attribuibile agli azionisti è rimasto invariato a 1,84 franchi. Escludendo Kairos Partners e le attività riferite ai fondi pensione (88 milioni di utile netto) l’incremento dell’utile netto anno su anno è pari al 28%. Il coefficiente Total capital “phase in” è risultato pari al 18,5% (17,9% secondo gli standard di Basilea “fully applied”) il Common equity tier 1 (Cet1) al 14,9% (11,9%), entrambi ben oltre i requisiti minimi regolamentari.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pictet Asset Management, Roadshow invernale ai nastri di partenza

Joseph Little (Hsbc Global Asset Management): spazio ai portafogli diversificati

Da Swiss Re a Generali, assicurativi aprono in ripresa in Europa

Bank of America: a questi livelli è sempre più concreto il rischio “bolla”

Corea del Nord, i mercati non credono all’escalation militare

Borse europee aprono in leggero rialzo, occhio a Bce e Fed

Ubs: puntare sui mercati asiatici, ma in modo selettivo

La Bank of England non usa toni da “falco”, lima le stime su Pil e paghe

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

Saudi Aramco, sarà Londra la prescelta?

Wall Street indietreggia, le borse europee scendono

Carmignac: sui mercati regna un ottimismo razionale

Cambio della guardia ai vertici di Vanguard, come reagirà il mercato?

Bce: tutto fermo su tassi e quantitative easing

Fca prova a far ripartire i diesel negli Usa

La Brexit può costare caro all’immobiliare britannico, i gestori preferiscono i titoli spagnoli

Aramco: troppo pochi investimenti nel settore petrolifero

Le precisazioni della Bce fanno ripartire borse e bond

Jp Morgan: sui mercati un eccesso di uniformità di vedute

Borse europee, una mattinata ricca di spunti operativi

Nomura: per gli investitori istituzionali la Borsa di Tokyo è destinata a salire

La BoJ non cambia idea, le borse ringraziano

Pictet AM: “Altri rialzi in vista per le borse”

Elezioni inglesi: conservatori in calo, governo in minoranza

Giornata ricca di appuntamenti per le borse europee

Qatar isolato dopo attentato londinese

Commerzbank propone prepensionamenti

Piazza Affari: indici in rosso, ma non è solo colpa della politica

Macron ha vinto, le borse perdono terreno

Usa, la disoccupazione torna a livelli pre-crisi, le borse festeggiano

State Street: puntate su euro, bond e borse europee ma attenti alla volatilità

Euro, borse e bond in rialzo grazie ai risultati delle elezioni francesi

Elezioni francesi, evitato il peggio per i mercati

Ti può anche interessare

Abusi di mercato, multa all’ex ad di Saipem (e al suo amico)

Sanzione ai danni di Pietro Franco Tali, ex a.d della società petrolifera e ad Ayman Asfari, ceo de ...

Truffe, crescono quelle con gli assegni circolari

Secondo un servizio de La Stampa, sono ancora molti i raggiri effettuati attraverso gli strumenti di ...

Forbes Italia, il primo numero in edicola il 24 ottobre

Al via anche il sito Forbesitalia.com e le iniziative Forbes Live ...