I dati Abi non frenano Intesa Sanpaolo

A
A
A
di Luca Spoldi 20 Maggio 2014 | 16:40
Intesa Sanpaolo accelera al rialzo nel pomeriggio a Piazza Affari, dopo una mattinata già positiva. Non sembrano pesare sul titolo gli ultimi dati Abi di aprile

INTESA ACCELERA IL PASSO – Intesa Sanpaolo accelera nel pomeriggio a Piazza Affari (+2,62% a 2,272 euro dopo un massimo a 2,286 euro per azione) dopo una mattinata positiva, contraddistinta dal riemergere di indiscrezioni di stampa circa la possibilità che l’istituto riacquisti le quote di minoranza (20%) di Banca Monte Parma ancora non possedute per una sessantina scarsa di milioni di euro. Le quote sono finora controllate da Fondazione Monte Parma e Fondazione Piacenza e Vigevano.

DATI ABI NON SEMBRANO PESARE – Non sembrano impensierire gli investitori neppure le notizie di fonte Abi secondo cui ad aprile i prestiti erogati dalle banche italiane sono calati per il 24esimo mese consecutivo (-2,2% annuo dal -2,1% di marzo), ad eccezione del segmento dei mutui immobiliari, la cui domanda da parte delle famiglie era tornata a crescere nei primi tre mesi dell’anno del 20% rispetto al primo trimestre 2013. Ancora in rialzo anche le sofferenze lorde, passate dai 162 miliardi di marzo a 164,6 miliardi, mentre le sofferenze nette calano da 78,2 a 75,7 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Intesa SanPaolo 31 nuovi Express su singole azioni

ITForum Online Week, la formazione di Intesa SanPaolo punta sugli Investment Certificates

Banche, utili in crescita

NEWSLETTER
Iscriviti
X