Milano chiude la settimana in rialzo, guarda a Bce

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Maggio 2014 | 16:34
Piazza Affari attende la Bce che la prossima settimana potrebbe varare ulteriori misure a sostegno della ripresa europea e in particolare delle Pmi. Si raffredda il fronte ucraino

IN ATTESA DELLA BCE, SI RAFFREDDA FRONTE UCRAINO – Seduta prudente ma positiva a Milano, che a fine giornata vede il Ftse Mib segnare +0,55%, mentre il Ftse Italia All-Share finisce a +0,56% e il Ftse Italia Star guadagna lo 0,35%, grazie a un clima più disteso anche grazie alla notizia del pagamento da parte dell’Ucraina di 786 milioni di dollari alla Russia di arretrati per le forniture di gas, cifra apparsa inferiore alle richieste di Gazprom ma che comunque dovrebbe contribuire a raffreddare la tensione tra i due paesi.

BANCHE A TUTTO GAS, FRENA SAIPEM – Tra i singoli titoli del listino di Milano, si mettono in luce i bancari in previsione di nuove misure distensive della Bce già la prossima settimana. Meglio di tutti fa Mps, che chiude a +7,16%, seguita da Banco Popolare, Bpm, Mediobanca e Ubi Banca. In rosso, dopo continui saliscendi, Saipem (che pure sarebbe stata scelta da Costa Crociere, coi cantieri genovesi San Giorgio e Mariotti, per smantellare a Genova la Costa Concordia). Deboli anche Eni e Cnh Industrial.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, dividendi banche: il 23 luglio la Bce decide. I campioni del dividend yield

Risparmio gestito, Bce: the day after

Mercati, Bce: un’estate di acquisti

NEWSLETTER
Iscriviti
X