Creval al centro delle voci

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 2 Giugno 2014 | 11:05
Secondo indiscrezioni rilanciate dalla stampa italiana Creval potrebbe convolare a nozze con la rivale Banca Popolare di Sondrio. Gli analisti restano cauti, vedono difficoltà

FARI ACCESI SU CREVAL Credito Valtellinese sotto i riflettori a Piazza Affari assieme a Banca Popolare di Sondrio, dopo che alcune indiscrezioni di stampa diffuse nel fine settimana hanno parlato di una possibile integrazione tra i due istituti valtellinesi. Il numero uno di CreVal (che ha in corso un aumento di capitale da 400 milioni di euro), Miro Fiordi, di recente aveva aperto all’ipotesi di future aggregazioni in uno scenario di settore che sembra destinato a veder proseguire il processo di concentrazione già in atto da alcuni anni.

MATRIMONIO CON SONDRIO DIFFICILE – Fiordi in particolare ha parlato di una “fusione alla pari” che sarebbe possibile a suo giudizio a partire dal 2015, dunque una volta superato lo scoglio dell’Asset quality review e degli stress test della Bce. La Popolare Sondrio, rivale storica del CreVal, appare tuttavia un istituto molto ben gestito ed opera nelle stesse aree, per cui le sovrapposizioni tra le due reti rischiano di essere molto consistenti. Un motivo in più, per molti analisti, per esprimere cautela quando non scetticismo rispetto alle ipotesi di stampa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bper alla conquista di Arca

Popolare di Sondrio, shopping nel credito al consumo

Popolare di Sondrio corteggia CariCento

NEWSLETTER
Iscriviti
X