A Goldman Sachs piace Credit Suisse

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Giugno 2014 | 10:50
Da metà maggio a oggi il titolo Credit Suisse ha sofferto in borsa. Ieri improvvisamente si è svegliato chiudendo in rialzo di oltre il 2%. Merito anche di una nota di Goldman Sachs

CREDIT SUISSE SI RIPORTA IN TESTA – Credit Suisse e Legg Mason prendono la testa della classifica giornaliera delle performance dei 40 componenti del Blueindex grazie a rialzi del 2,09% e del 2,01% segnati ieri rispettivamente, appena davanti ad Azimut che con un +1,98% si conquista la medaglia di bronzo. A dare la spinta decisiva al titolo Credit Suisse è stata la promozione giunta da Goldman Sachs, che in una nota ha alzato da “neutral” a “buy” il proprio giudizio sulla seconda maggiore banca svizzera.

IL TITOLO TORNA A PIACERE A GOLDMAN SACHS – Secondo gli esperti americani Credit Suisse restra tra i titoli più sottovalutati del comparto bancario, dopo aver risentito della transazione raggiunta dal gruppo con le autorità Usa per una vicenda legata all’aiuto fornito dalla banca ad alcuni clienti americani ad evadere il fisco a stelle e strisce. Una transazione che ha comportato per il Credit Suisse il pagamento di 2,6 miliardi di dollari di multe e penali, annunciata ufficialmente il 19 maggio scorso. Ora proprio la deludente performance borsistica, modeste aspettative sui margini reddituali e bassi ratios patrimoniali potrebbero favorire, secondo Goldman Sachs, un recupero delle quotazioni della banca rossocrociata.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti