State Street: occorrà tempo per valutare impatto manovra Bce

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Giugno 2014 | 13:47
Per il capo economista Emea di State Street la Bce si è mossa leggermente più del previsto, ma occorrerà tempo per valutare l’impatto concreto delle misure annunciate.

STATE STREET: CI VORRA’ TEMPO PER VALUTARE IMPATTO BCE – Secondo Bill Street, capo economista Emea di State Street Global Advisors, se da un lato la Bce ieri “si è mossa leggermente al di là delle aspettative”, dall’altro “ci vorrà del tempo per vederne gli effetti complessivi sul mercato”. Con questa mossa, spiega l’esperto, “la Bce pian piano prosegue nell’implementazione delle proprie linee guida estendendo l’applicazione delle aste a tasso fisso a piena aggiudicazione” .

SI VA VERSO UN QUANTITATIVE EASING – Per l’economista è inoltre importante notare come “la sospensione della sterilizzazione del Security Market Programme (Smp) darà un notevole impulso all’ammontare di liquidità presente nel sistema, una mossa che va nella direzione di un quantitative easing”. Tuttavia “non sappiamo ancora per quanto tempo permarranno queste condizioni di maggiore liquidità e quanto saranno efficaci contro lo spettro della deflazione”. In termini di quantitative easing, conclude l’esperto, “l’esperienza di altri paesi suggerisce che, a meno che la banca centrale sia pronta a realizzarlo su una vasta scala, l’impatto sull’inflazione rimarrà modesto”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, prioritario completare il terzo pilastro dell’Unione Bancaria

Asset allocation: ecco cosa fare se anche in Europa aumentano i tassi

Mercati, Eurozona: ecco cosa occorre per tornare a correre

NEWSLETTER
Iscriviti
X