Bnp Paribas resta attratta dagli Usa

A
A
A
di Luca Spoldi 18 Giugno 2014 | 12:44
Anche se rischia di pagare una maxi multa fino a 10 miliardi di dollari, a Bnp Paribas gli Usa continuano a piacere. Il gruppo potrebbe assumere oltre 100 nuovi advisor entro il 2016

BNP VUOL CRESCERE NEGLI USA – Se l’Europa registra una ripresa ancora incerta, gli Usa sembrano tornati a correre: forse anche per questo sono sempre di più le banche d’affari che provano a rafforzarsi sul mercato statunitense, mentre riconsiderano la propria presenza in Europa. La francese Bnp Paribas, che al momento si trova ad affrontare il rischio di una maxi penale da scontare proprio negli Usa per aver effettuato alcuni anni or sono transazioni per conto di clienti americani con paesi come Cuba e Iran che risultavano colpiti da provvedimenti di embargo delle autorità a stelle e strisce, starebbe valutando di rafforzare la sua divisione BancWest.

WEALTH MANAGEMENT IN ESPANSIONE – BancWest, che ha aperto una filiale “flagship” di private banking a San Francisco meno di due anni fa, intende infatti assumere almeno 100 nuovi wealth management advisor da qui al 2016, secondo quanto ha dichiarato in un’intervista Sofia Merlo, co-responsabile delle attività di wealth management del gruppo francese, sottolineando come al momento lo staff sia formato da circa 200 advisor a cui fanno capo oltre 7 miliardi di dollari di patrimonio sotto gestione. Autorità permettendo, non è dunque da escludere che il gruppo francese, una volta consolidata la sua presenza sulla costa Ovest degli Usa, possa espandersi anche a New York e sulla costa Est.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, Bnp Paribas AM nomina il nuovo Head of Quantitative Portfolio Management

Mercati, da Bpn Paribas due nuovi bond a tasso misto

Certificati, da Bnp Paribas una nuova serie di Memory Cash Collect

NEWSLETTER
Iscriviti
X