Janus corre, Bpm vola grazie a Bankitalia

JANUS PROSEGUE SALITA MA BPM STACCA TUTTI – Janus Capital Group si conferma tra i migliori del Blueindex guadagnando un altro 3,86% mercoledì dopo essersi già messa in luce il giorno prima, ma la vittoria di giornata va a Bpm, che con un rialzo del 6,18% legato alla rimozione integrale, dal 30 giugno, degli “add on” decisa ieri da Banca d’Italia stacca tutti, lasciando a un’altalenante Intesa Sanpaolo la seconda piazza tra le componenti italiane del’indice con un risultato sostanzialmente invariato (-0,09%).

TENGONO BANCO RIMOZIONE ADD ON E POSSIBILI ACQUISIZIONI – Sul titolo dell’istituto milanese tornano anche a circolare ipotesi di future aggregazioni, dopo che il numero uno, Giuseppe Castagna, ha confermato alla stampa italiana che il gruppo ora è pronto per possibili acquisizioni. Intanto dopo l’aumento di capitale da 500 milioni di euro Bpm e Fondazione Cr Alessandria hanno rinnovato fino al 31 dicembre 2015 il patto parasociale stipulato nel 2011.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!