I consumi deludono gli investitori

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 26 Giugno 2014 | 13:53
Apertura sottotono per Wall Street dopo dati che mostrano una crescita dei consumi (che pesano per il 70% del Pil) inferiore alle attese. Bene Boeing, in calo Goldman Sachs

NEW YORK PERDE COLPI DOPO I DATI – Apertura sottotono a Wall Street dopo che le spese per consumi a maggio sono cresciute solo dello 0,2% contro il +0,4% previsto in media dagli analisti americani. Dopo i primi scambi il Dow Jones segna -0,40%, l’S&P500 è a -0,17% e il Nasdaq oscilla a -0,07%. Tra le blue chip frenano Goldman Sachs, Merck ed Exxon Mobil, mentre recuperano marginalmente terreno Boeing, Nike e McDonald’s.

BENE I T-BOND, PRUDENTI ORO E PETROLIO – Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale scivolare sul 2,54% e quello sul trentennale sul 3,36%, l’oro resta sui 1318,2 dollari l’oncia (1,1 dollari meno di ieri), l’argento rimane a 21,09 dollari (invariato) ed il petrolio scivola nuovamente sui 105,89 dollari (91 centesimi sotto la precedente chiusura).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Voglia di rendimento. I nuovi bond governativi e corporate sotto la lente

Amundi: nei mercati emergenti la differenza la faranno i fondamentali

J.P. Morgan AM, sui bond “fiducia sol a chi la merita”

NEWSLETTER
Iscriviti
X