Le parole di Draghi (Bce) fanno bene a Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Luglio 2014 | 15:43
Le rassicurazioni di Draghi (Bce) circ tassi e possibile utilizzo di “strumenti non convenzionali” per sconfiggere la deflazione e i dati Usa fanno bene alla borsa italiana

MILANO RESTA IN FASE “TORO” – Le parole di Mario Draghi circa l’intenzione della Bce di mantenere i tassi bassi per un lungo periodo di tempo e non escludere l’utilizzo di “strumenti non convenzionali” (il Qe, ndr) per sconfiggere il rischio deflazione e buoni dati macro provenienti dagli Usa consentono a Piazza Affari di estendere ulteriormente il rally di inizio semestre, col Ftse Mib che chiude la giornata a +0,95%, il Ftse Italia All-Share in rialzo dello 0,82% e il Ftse italia Star che guadagna l’1,04%.

FINECO CORRE ANCORA, FINCANTIERI NO – Tra le blue chip italiane prosegue la corsa di Mediaset e Luxottica, davanti a Finmeccanica e Fiat, tutte con rialzi attorno ai 3-4 punti. Bene anche Autogrill che sale del 2,55% a fine giornata, mentre perde oltre il 2,6% Banco Popolare e pure Enel e Atlantia terminano sottotono. Al primo giorno di quotazione Fincantieri chiude appena sopra il prezzo di collocamento a 78,05 centesimi per azione (+0,06%), mentre FinecoBank fa seguire un altro +5,4% agli 8 punti abbondanti guadagnati ieri al debutto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib in stand-by. Quattro big cap italiane sotto la lente

Fincantieri apre un secondo gap rialzista. I target tecnici da monitorare

Fincantieri esce al rialzo dal canale ribassista. I prossimi target tecnici

NEWSLETTER
Iscriviti
X