Banche europee KO in scia a Banco Espirito Santo

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Luglio 2014 | 13:24
I problemi dell’istituto portoghese fanno scattare robuste prese di profitto, inevitabili dopo un semestre che ha visto in molti casi le quotazioni salire con decisione
IL TONFO DI BANCO ESPIRITO SANTO CONDIZIONA L’EUROPA – Seduta negativa per le principali banche europee in scia al tonfo di Banco Espirito Santo (-18% circa): se a Milano sono Mps, Banco Popolare, Ubi Banca, Bpm e Banca popolare di Sondrio i peggiori con cali tra i 5 e i 6 punti percentuali a testa, seguiti da vicino da Banca Etruria, Unicredit e Intesa Sanpaolo (tutte attorno al -4%), a Lisbona Banco Comercial Portugues è in rosso di oltre il 7%.
PER LE BANCHE PERDITE TRA I 3 E I 7 PUNTI IN BORSA – A Madrid Bbva e Banco Santander “limitano” i danni cedendo  rispettivamente il 3,8% e il 3,3%, cali tutto sommato limitati in una giornata che vede anche Deutsche Bank e Commerzbank (ma pure Societe Generale) perdere attorno al 4%, mentre Bnp Paribas e ING Groep oscillano attorno ai 3 punti di perdita al pari di Bper, Banca Carige e Mediobanca.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Espirito Santo Financial Group finisce in bancarotta

Banco Espirito Santo condiziona anche Piazza Affari

Prudente rialzo per New York, che guarda al Portogallo

NEWSLETTER
Iscriviti
X