Banco Espirito Santo, nuovi vertici e più contendibilità

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Luglio 2014 | 12:54
La banca centrale portoghese accelera i tempi sulla rivoluzione ai vertici del Banco Espirito Santo e accompagna alla porta il “patron” Ricardo Espirito Santo Salgado

BANCO ESPIRITO SANTO, SALTA IL VERTICE – L’avvicendamento era già previsto per fine luglio, ma la crisi esplosa la scorsa settimana ha accelerato i tempi: la banca centrale portoghese ha infatti imposto al Banco Espirito Santo, controllato dall’omonima famiglia attraverso una quota del 25% del capitale grazie a una lunga catena di controllo, di nominare un nuovo Ceo e rimuovere alcuni membri del Cda dell’istituto.

ESFG LIMA LA PARTECIPAZIONE AL 20,1% – Alla guida della banca come amministratore delegato è stato nominato l’economista Vitor Bento, mentre Joao Moreira Rato è il nuovo direttore finanziario e Jose Honorio il vice amministratore delegato. Fuori dal Cda vari membri della famiglia Espirito Santo tra cui il “patron” Ricardo Espirito Santo Salgado. Dopo l’annuncio della rivoluzione ai vertici la holding lussemburghese Espirito Santo Financial Group (Esfg) ha annunciato la cessione del 4,99% del capitale della banca calando così al 20,1% dal precedente 25%. Che sia in vista anche un cambiamento di proprietà?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Espirito Santo Financial Group finisce in bancarotta

Banco Espirito Santo condiziona anche Piazza Affari

Prudente rialzo per New York, che guarda al Portogallo

NEWSLETTER
Iscriviti
X