Il prezzo di vendita di BSI sconta incertezze svizzere e multe americane

A
A
A
Avatar di Redazione 21 Luglio 2014 | 07:53
Generali ha venduto Bsi a Btg Pactual a un prezzo (1,5 mld CHF) inferiore rispetto a quello (1,9 mld CHF) che nel 1998 pagò per acquisirla da Ubs, nonostante…

BSI Generali ha venduto BSI a BTG Pactual a un prezzo (1,5 mld CHF) inferiore rispetto a quello (1,9 mld CHF) che nel 1998 pagò per acquisirla da UBS, nonostante il fatto che all’epoca la banca ticinese fosse meno internazionalizzata e non includesse la Banca del Gottardo, comprata nel 2007. Un po’ ha influito il rafforzamento della valuta svizzera: nel 1998 c’erano ancora le lire, ma sta di fatto che il cambio tra franchi ed euro “virtuali” era pari a 1,65 (ora siamo a 1,21). Un po’ ha giocato il mutamento di prospettive dell’industria del private banking elvetico. Nel 1998 non si parlava di FATCA, di scudi fiscali, di voluntary disclosure. La pressione globale nei confronti delle piazze offshore era quasi inesistente.

Per leggere l’articolo completo di Marco Liera, cliccare qui.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Jack Howell nuovo numero uno delle Generali in Asia

Assogestioni: Eurizon, Generali e Pioneer sul podio per raccolta 2014

Assicurazioni, Generali debutta in Malesia

NEWSLETTER
Iscriviti
X