I dati macro sostengono euro e borse

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 24 Luglio 2014 | 10:02
L’indice Pmi dei direttori acquisti elaborato da Markit batte le attese a luglio, mostrando una ripresa ancora a macchie di leopardo ma ovunque in miglioramento. Euro e borse ripartono

MIGLIORA IL QUADRO MACRO IN EUROLANDIA – Segnali positivi dal fronte macroeconomico per l’Europa e subito le borse colgono la palla al balzo per recuperare terreno. Secondo quanto annunciato oggi da Markit, l’indice Pmi (Purchasing Managers Index, ossia indice dei direttori acquisti) è salito a luglio a 54 punti dai 52,8 punti di  giugno in Eurolandia (Ue-18), superando le previsioni di consenso che puntavano ad un dato invariato.

LA GERMANIA RESTA IN TESTA, LA FRANCIA ARRANCA ANCORA – Ogni dato dell’indice superiore a quota 50 segnala un’espansione dell’attività economica che si fa tanto maggiore quanto più elevato è l’indice stesso. Scendendo a livello di paese si nota tuttavia come la ripresa resti diseguale anche se il tono stia ovunque migliorando: in Francia l’indice è passato da 48,1 a 49,4 punti (consenso:  48,3), mentre in Germani è a quota 52,9 dai 52 punti del mese precedente (consenso: 51,9).I dati fanno anche recuperare terreno all’euro, dopo il calo degli ultimi due giorni. Al momento la valuta unica oscilla a 1,3481 contro dollaro.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X