Banco Espirito Santo: arrestato l’ex patron

A
A
A
di Luca Spoldi 24 Luglio 2014 | 10:20
L’ex numero uno dell’istituto e patriarca della famiglia Espirito Santo, Ricardo Espirito Santo Salgado, è stato arrestato nell’ambito di un’inchiesta sul riciclaggio di denaro

BANCO ESPIRITO SANTO ANCORA SU’ – Banco Espirito Santo sull’altalena a Lisbona, dove il titolo dopo aver toccato il 10% di rialzo torna sui suoi passi pur restando in rialzo di circa il 4% (dopo il +14% già registrato ieri alla notizia della cessione della controllata elvetica Banque Privee Espirito Santo), sui livelli visti lo scorso 11 luglio.

NUOVI SOCI IN ARRIVO DA WALL STREET– A tener banco stamane è la notizia dell’arresto di Ricardo Espirito Santo Salgado, ex amministratore delegato e “patron” dell’istituto controllato dall’omonima famiglia. L’arresto sarebbe legato ad una inchiesta sul riciclaggio di denaro per la quale finora il banchiere figurava come testimone (il “caso Monte Branco”). Sempre oggi si è saputo che Goldman Sachs è entrata nel capitale dell’istituto portoghese con una quota del 2,8% mentre il fondo hedge newyorkese D.E. Shaw è accreditato di un ulteriore 2,7%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Espirito Santo Financial Group finisce in bancarotta

Banco Espirito Santo condiziona anche Piazza Affari

Prudente rialzo per New York, che guarda al Portogallo

NEWSLETTER
Iscriviti
X