Wall Street tira il fiato, delusa da Amazon e Visa

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Luglio 2014 | 13:59
Dopo trimestrali deludenti per Amazon e Visa la liquidità torna a rifugiarsi sui T-bond mentre gli indici di Wall Street si allontanano moderatamente dai massimi storici

WALL STREET DELUSA DA AMAZON E VISA – Questa volta le trimestrali di Visa e Amazon deludono le attese, così Wall Street torna a veder prevalere le prese di profitto. Dopo i primi scambi il Dow Jones cede lo 0,62%, l’S&P500 oscilla a -0,39% e il Nasdaq parte in calo dello 0,70%. Tra le blue chip restano in modesto rialzo Ibm e 3M, mentre perdono quota oltre a Amazon (-11%) e Visa (-4,5%) anche UnitedHealth Group, Caterpillar e Intel.

PETROLIO PUNTA VERSO I 100 DOLLARI – Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del titolo decennale scivolare sul 2,48% e quello del trentennale calare sul 3,26%. L’oro prova a risalire sui 1295,5 dollari l’oncia (2,8 dollari più di ieri), l’argento è indicato a 20,46 dollari (4 centesimi di recupero) e il petrolio ridiscende sui 101,50 dollari al barile (57 centesimi meno dell’ultimo fixing).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, obbligazioni: le nuove emissioni della settimana sotto la lente

Asset allocation: le obbligazioni restano un campo minato

Top 10 Bluerating: Waystone regina dei bond

NEWSLETTER
Iscriviti
X