Nei conti di Intesa Sanpaolo alcune sorprese positive

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Agosto 2014 | 15:39
Conti sopra le attese per Intesa Sanpaolo, che sale di oltre il 2% dopo l’annuncio prima di veder scattare nuove prese di profitto in una seduta ancora negativa per il listino italiano.

INTESA SANPAOLO IN ALTALENA DOPO I DATI – Una fiammata subito dopo la trimestrale, chiusa con risultati decisamente sopra la media, poi qualche presa di profitto ha ridotto il rialzo di Intesa Sanpaolo, che nel primo pomeriggio oscillava a 2,246 euro (+0,72%) dopo aver toccato i 2,292 euro (+2,3% circa) subito dopo il dato. I conti sono infatti apparsi “eccellenti” secondo molti operatori, con un utile netto salito a 217 milioni di euro, circa 100 milioni di euro sopra le stime di consenso, ovvero a 720 milioni nel semestre (quasi 1,2 miliardi escludendo l’aumento retroattivo della tassazione della plusvalenza registrata nel 2013 sulla quota detenuta in Banca d’Italia).

PIACCIONO I RISULTATI DEL TRADING E LE MINORI RETTIFICHE – I proventi operativi netti sono stati pari a 4,45 miliardi di euro (+8,5% rispetto al primo trimestre e +9,4% rispetto al secondo trimestre dello scorso anno), anche in questo caso meglio delle aspettative grazie in particolare al contributo del trading (409 milioni) e delle commissioni nette (pari a 1.727 milioni). Gli accantonamenti e le rettifiche di valore raggiungono nel trimestre i 1.427 miliardi (erano 1.144 milioni tre mesi prima e 1.575 milioni nel secondo trimestre 2013). I costi operativi sono pari a 2,045 miliardi. A fine giugno, il Core Tier1 “pro forma” era pari al 12,9%. Nel complesso sono apparsi migliori sia i risultati del trading, sia l’utile netto, anche grazie a minori rettifiche su crediti.

IL COMMENTO DI MESSINA
– “Intesa Sanpaolo chiude il primo semestre del 2014 con risultati di qualità elevata – tra i migliori in Europa in termini di crescita dei ricavi – e pienamente in linea con il Piano di Impresa. Siamo nelle migliori condizioni per uscire vincenti dall’impegnativo passaggio costituito dall’Asset Quality Review e dagli Stress Test”, ha commentato il consigliere delegato e ceo Carlo Messina .

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Certificati, da Intesa SanPaolo 24 nuovi Bonus Cap Barriera Continua End Of Day

Asset allocation, commodity: platino e palladio sulla via del recupero

Banche: Reyl Intesa Sanpaolo acquista il 40% di 1875 Finance

NEWSLETTER
Iscriviti
X