Fmi: Christine Lagarde indagata per la vicenda Tapie

A
A
A
Avatar di Redazione 27 Agosto 2014 | 13:06
Lagarde ha escluso ogni ipotesi di rassegnare le dimissioni dall’Fmi a causa delle vicissitudini giudiziarie in Francia.

L’INDAGINE – Il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, Christine Lagarde, ha annunciato alla France Presse di essere stata ufficialmente incriminata per la spinosa vicenda dell’arbitrato tra Bernard Tapie e Crédit Lyonnaise. fatto che risale al 2008, quando la Lagarde era ministro delle Finanze sotto la presidenza di Nicolas Sarkozy. In ogni caso Lagarde ha escluso ogni ipotesi di rassegnare le dimissioni dall’Fmi.

I FATTI – La vicenda verte sulla sentenza di arbitrato del 2008 che aveva concesso 400 milioni di euro a Bernard Tapie, 45 dei quali a titolo di danni morali, alla fine della lunga disputa che aveva contrapposto l’uomo d’affari a Credit Lyonnais sulla vendita di Adidas. La disavventura giudiziaria della Lagarde fa venire in mente quella che era costata il posto al suo predecessore Dominique Strauss-Kahn, processato però per stupro e poi assolto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bce, Lagarde: “E’ ancora necessario ‘schermare’ l’economia”

Bce, così Lagarde dovrà stupire i mercati giovedì 10 dicembre

Eurobond, l’apertura di Lagarde

NEWSLETTER
Iscriviti
X