Apple in luce a Wall Street, cade Home Depot

A
A
A
di Luca Spoldi 2 Settembre 2014 | 21:27
Al rientro dopo la pausa del Labour Day di ieri il listino di Wall Street si prende una pausa. Tra i titoli brillano Apple, Visa e Walt Disney, cede Home Depot

HOME DEPOT CHIUDE IN CALO – Wall Street il tira nuovamente il fiato, con gli indici che restano comunque vicino ai massimi storici al termine della giornata. Il Dow Jones chiude infatti a -0,18%, l’S&P500 termina a -0,05%, ma grazie ad Apple (+0,78%) il Nasdaq sale dello 0,39%, mentre pure le small cap del Russell 2000 salgono (dello 0,44%). Tra le blue chip bene Walt Disney e Visa, ma anche United Technologies e Nike, tutte attorno al punto di rialzo, mentre Home Depot cede il 2,5% dopo la notizia di un’indagine relativa ad un possibile furto dei dati della clientela. Male anche Chevron, Boeing, Intel, Exxon Mobil e McDonald’s, tutti in rosso tra l’1,5% e l’1%.

CEDONO ANCHE BOND, ORO E PETROLIO – Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale risalire sul 2,42% e quello del trentennale sul 3,18%, parendo accusare il rafforzamento del dollaro al pari dell’oro, che cala a 1.266,10 dollari l’oncia (21,9 dollari sotto i valori di venerdì sera), dell’argento, che chiude a 19,20 dollari (28 centesimi di ribasso) e del petrolio, che scivola in area 93,27 dollari al barile (1,31 dollari di ulteriore perdita).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, bond: tutte le nuove emissioni all’insegna del green

Fineco, un bond che va a ruba

Asset allocation: l’outlook di Robeco sul credito

NEWSLETTER
Iscriviti
X