Usa: rallenta la crescita del mercato del lavoro in agosto

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Settembre 2014 | 13:12
I “non farm payrolls” (posti di lavoro non agricoli) crescono negli Usa in agosto meno del previsto. Potrebbe essere il segnale di un rallentamento della crescita.

DATI MENO BRILLANTI DEL PREVISTO – I non farm payrolls (posti di lavoro non agricoli) negli Usa crescono di 142 mila unità in agosto, dopo i +212 mila (dato rivisto) di luglio, segnando un rallentamento della crescita più marcato delle attese (il consensus si attendeva la creazione di 230 mila nuovi posti di lavoro), ma l’indice di disoccupazione cala dal 6,2% al 6,1%, in particolare grazie al calo della disoccupazione giovanile.

LA FED SI METTERA’ ALLA FINESTRA? – Secondo i primi commenti a caldo il dato potrebbe far presagire un rallentamento delle assunzioni dopo un primo semestre alquanto spumeggiante negli Usa, inducendo la Federal Reserve, una volta portato a termine (a fine mese prossimo) il proprio programma di quantitative easing, a rimanere in una posizione attendista in attesa di nuovi e più chiari segnali di rafforzamento della crescita prima di tornare a rialzare gradualmente i tassi sul dollaro (un primo rialzo di un quarto di punto è al momento atteso entro la primavera del prossimo anno).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X