S&P’s pesa sull’umore di Piazza Affari

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 15 Settembre 2014 | 09:46
Milano accentua il calo, nonostante spunti positivi come su Moncler e su Finmeccanica. Pesa l’azzeramento delle stime di crescita del Pil italiano per il 2014 di Standard & Poor’s

S&P’S AZZERA PREVISIONI CRECITA PIL ITALIA 2014 – Mattinata che prosegue con indici sempre più in rosso a Milano, il che non impedisce a Moncler di continuare a brillare, così come a Finmeccanica, spinta dalle offerte in arrivo per Ansaldo Breda e Ansaldo Sts. Al ribasso si accentua il calo di Banco Popolare, ora in rosso del 3%, di Mps (-2,88%) e di Azimut (-1,92%). Vicini ai due punti di perdita anche Stmicroelectronics e World Duty Free. A peggiorare l’umore degli operatori oltre al persistere delle tensioni geopolitiche in Ucraina e Siria sono le nuove stime di Standard & Poor’s, che ha azzerato le previsioni  di crescita del Pil italiano per il 2014 (contro un precedente +0,5%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Standard & Poor’s: la Bce acquisterà bond sul mercato fino al 2018

Natixis in luce sul Blueindex

Barclays rivoluziona il metodo di pagamento dei suoi advisor

NEWSLETTER
Iscriviti
X