Mastercard, sarà difficile ripetere il 2013

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 15 Settembre 2014 | 17:29
Dopo il +70% segnato nel 2013 Mastercard, anche oggi in calo a Wall Street, cede il 9% da inizio anno. Tra le cause anche una sentenza avversa della Corte di giustizia Ue

MASTERCARD PERDE QUOTA – MasterCard non riesce a scuotersi e anche oggi avvia la seduta a Wall Street cedendo terreno dopo aver già perso poco meno di 2 punti percentuali la scorsa settimana. Un calo che porta la perdita da inizio anno attorno al 9%, contro un incremento del 7,5% segnato nello stesso periodo dall’indice S&P500, anche se molti analisti ricordano come si tratti di un periodo di storno che segue un anno particolarmente spumeggiante, il 2013, chiusosi con un rialzo delle quotazioni del 70%.

IN EUROPA SI PROFILA UN CALO DELLE COMMISSIONI – A deprimere il titolo del gestore statunitense di carte di credito è anche la notizia che la Corte di giustizia della Ue ha deciso che le commissioni fissate da MasterCard avevano ingiustamente ristretto la concorrenza, dopo che la società non è riuscita a dimostrare benefici che giustificassero il suo sistema. La sentenza rischia di portare a una raffica di azioni legali contro le commissioni sulle carte di credito in tutta Europa, proprio mentre legislatori e governi della Ue stanno pesando all’introduzione di alcuni limiti alle commissioni applicabili per il credito al consumo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti, tutti i vantaggi del credito

Credit Suisse, la bussola dei bond

Piccolo manuale per scovare un abusivo del credito

Bankitalia: segnali di ripresa per il settore del credito

Crediti problematici: Rev punta a collocare due portafogli di Npl tra agosto e ottobre

Gacs, si va verso il rinnovo ma il costo potrebbe cambiare

Npl sotto i riflettori: Visco bacchetta, Mediocredito Fvg si muove

Ubi Banca, sono in arrivo novità importanti per i crediti deteriorati

Atlante II compra 2,2 miliardi di Npl lordi da tre good bank per 515 milioni

Mps: un modello di business da rivedere nel credito alle imprese

Banco Popular Espanol vuole accelerare pulizia di bilancio

Nuovi vincoli in arrivo per le banche europee

La strategia di Bper per i crediti problematici e deteriorati piace al mercato

Good bank, slitta il termine di presentazione delle offerte

Renzi: vicina intesa con Ue, il numero delle banche deve calare

Eurogruppo ed Ecofin a consulto sulla crisi bancaria europea

Banca Ifis continua a comprare portafogli Npl

Sterlina cala di minimo in minimo, nonostante la Bank of England

Banca Sistema sottotono dopo acquisizione Beta Stepstone

Banche italiane, il governo studia un piano di aiuti post Brexit

Mps si scalda in scia a voci su avvio asta per piattaforma Npl

Da cessione banche risolte si otterrà meno del previsto

Visco (Bankitalia): piu’ fusioni e taglio dei costi, ridurre le sofferenze

Bce: i rischi per il settore finanziario europeo non stanno calando, anzi

Fmi: come gestire la crisi del credito bancario italiano

Intesa Sanpaolo cede pro soluto portafogli crediti “in bonis”

Mps, mercato scommette su buona riuscita cessione Npl

CrowdFundMe integra piattaforma e nuove procedure di pagamento

KKR annuncia: Pillarstone sbarca in Grecia (e cresce in Italia)

Bridge bank: le offerte arrivano ma dall’estero

Lombard Odier: Bce intende rendere costoso detenere liquidità

Visco (Bankitalia): in Italia c’è un problema di educazione finanziaria

Bpvi, fissata la forchetta per l’aumento: 0,1-3 euro

NEWSLETTER
Iscriviti
X