UniCredit piazza prima cartolarizzazione da inizio crisi

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Settembre 2014 | 18:16
UniCredit Leasing colloca 1,3 miliardi di crediti cartolarizzati: è la prima operazione di questo tipo sul mercato italiano dai tempi della crisi 2008-2009.

UNICREDIT PRIMA SALE, POI FRENAUniCredit tra alti e bassi, col titolo che sul finire della giornata si riporta appena sopra la chiusura precedente in attesa dell’esito della riunione della Federal Reserve che potrebbe modificare la “guidance” sui tassi, implicitamente segnalando l’avvicinarsi di un primo rialzo dei medesimi, tuttora atteso per il primo trimestre del 2015. In mattinata il titolo era arrivato a salire di oltre lo 0,6% a un massimo intraday di 6,24 euro.

PRIMA CARTOLARIZZAZIONE DA INIZIO CRISI
– Motivo del ritrovato interesse sembra essere l’operazione di cartolarizzazione con cui la controllata UniCredit Leasing, ha collocato crediti collegati a contratti leasing per 1,3 miliardi di euro. Si tratta infatti della prima operazione di questo tipo sul mercato italiano dall’inizio della crisi del 2008-2009. Quattro le tranche di titoli emessi, di cui le tranche senior (per complessivi 715 milioni di euro) saranno sottoscritte da Bei (Banca europea degli investimenti), Kfw (l’equivalente tedesco della Cassa depositi e prestiti) e Société Générale, mentre la tranche junior (per 585 milioni) verrà sottoscritta dalla stessa UniCredit Leasing.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, si consolida la ripresa del credito in Italia

Asset allocation: cauti sui tassi ma positivi sul credito

Investimenti, credito globale: ecco cosa emerge dall’outlook di BlackRock

NEWSLETTER
Iscriviti
X