Milano sottotono: brilla Fiat, in crisi Yoox

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Settembre 2014 | 16:14
Milano perde terreno dopo dati macro deludenti, in attesa della conclusione della riunione della Fed. Tra i titoli brilla Fiat, in rosso Yoox dopo il profit warning di Asos

MILANO IN LIEVE CALO – Qualche presa di profitto, complice dati macroeconomici ancora una volta deludenti (in questo caso l’indice Zew sulle aspettative circa l’andamento dell’economia tedesca) ma in attesa degli esiti della riunione della Federal Reserve anche Milano non si sbilancia, co il Ftse Mib che chiude a -0,30%, il Ftse Italia All-Share in calo dello 0,35% e il Ftse Italia Star che a fine giornata arretra dell’1,07%.

FIAT RECUPERA, MALE YOOX – Tra le singole blue chip recupera oltre un punto percentuale Fiat (che il 13 ottobre  sbarcherà a Wall Street, come ribadito oggi dall’amministratore delegato Sergio Marchionne), con Eni che rimbalza in scia alle quotazioni petrolifere che tornano ad allontanarsi leggermente dai minimi degli ultimi 26 mesi in vista della possibile limatura della produzione Opec. Pesante sin dall’avvio di Yoox che risente del “profit warning” della concorrente britannica Asos, ma anche Mps, Azimut, Autogrill e A2A chiudono tutte ben oltre il 2% di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fiat, faro della Consob sul rally in Borsa

I cinesi puntano al gruppo Fiat. E in Borsa il titolo vola

Auto italiane, Fiat resta il marchio più richiesto sul web

NEWSLETTER
Iscriviti
X