Ageas si salva dalle vendite, Raiffeisen soffre il warning

A
A
A

Solo Ageas (promossa da Goldman Sachs) e Jp Morgan Chase sono riuscite ieri a evitare il rosso su 40 componenti del Blueindex. In crisi Raiffeisen dopo il nuovo “profit warning”

Luca Spoldi di Luca Spoldi24 settembre 2014 | 11:21

AGEAS E JP MORGAN LE UNICHE A EVITARE IL ROSSO – I timori sulla tenuta della crescita in Europa e le accresciute tensioni geopolitiche in Medio Oriente hanno indotto ieri ad un nuovo stop dei listini azionari occidentali, con titoli ciclici e finanziari che hanno finito col pagare lo scotto maggiore. Tra le 40 componenti del Blueindex solo Ageas e Jp Morgan Chase (entrambe poco sopra i livelli della vigilia) sono riuscite a evitare il rosso, mentre per Bpm, Schroders e Raiffeisen International il calo è risultato a fine giornata superiore al 3%.

RAIFFEISEN PAGA CARO IL RISCHIO-RUSSIA – Il titolo della compagnia assicurativa belga ha potuto peraltro beneficiare di un giudizio positivo da parte di Goldman Sachs, che ieri ha alzato da “neutral” a “buy” il rating su Ageas, mentre al contrario sull’istituto austriaco ha pesato negativamente il “profit warning” emerso nel corso di una conference call con gli analisti che ha visto il top management di Raiffeisen alzare le previsioni di accantonamenti a rischi su credito a causa dell’esposizione alla Russia (penalizzata dalle sanzioni economiche di Stati Uniti ed Ue), pur ribadendo che non sarà necessario procedere ad alcun aumento di capitale.


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Blueindex: siamo in piena stagione delle trimestrali

Blueindex: bene Credit Agricole, cade Ageas

Blueindex: Ageas chiude altre cause pendenti contro Fortis e vola in borsa

Ti può anche interessare

Fed: Powell non soddisfa Wall Street

La Fed taglia i tassi di interesse per la prima volta dalla crisi del 2008. Il presidente, Jerome Po ...

Fed, scure anti Coronavirus di Powell sui tassi

Mossa a sorpresa della Federal Reserve che taglia i tassi d’interesse Usa, portandoli tra l ...

La frenata dell’auto affossa l’industria

Ad aprile l’Istat ha rilevato la seconda flessione consecutiva per la produzione industriale i ...