Piazza Affari parte bene ma chiude in deciso calo

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Settembre 2014 | 15:47
L’apertura negativa di Wall Street pesa sugli indici di Milano che chiudono in rosso dell’1,35%. Tra le blue chip reggono Fiat e Finmeccanica, Buzzi Unicem e Moncler a picco

IL RIALZO DURA SOLO META’ GIORNATA – Piazza Affari prova a recuperare terreno con prudenza per tutta la mattinata, ma l’avvio negativo di Wall Street dopo alcuni dati macro più forti del previsto che fanno temere un rialzo anticipato dei tassi ufficiali sul dollaro (oggi sui massimi degli ultimi due anni circa sull’euro) fa subito scattare vendite in tutta Europa e Milano non fa eccezinoe. A fine giornata il Ftse Mib cede così l’1,35%, il Ftse Italia All-Share termina a -1,58%, mentre il Ftse Italia Star perde lo 0,98%.

FIAT RESISTE, TONFO DI BUZZI UNICEM – Tra le blue chip italiane resistono in territorio positivo sino all’ultimo solo Fiat e Finmeccanica, mentre Telecom Italia scivola in rosso sul finale nonostante Jp Morgan abbia riavviato la copertura con un “overweight” (sovrappesare) e un prezzo obiettivo di 1 euro per azione e nonostante voci rilanciate dall’agenzia Bloomberg di un’offerta da 7,5 miliardi in arrivo per una quota del capitale da parte di Solomon Dennis Trujillo (ex ceo dell’australiana Telstra) e dei fondi sovrani del Qatar e di Abu Dhabi. Chiudono invece in calo tra il 3,5% e il 4,5%  Buzzi Unicem, Moncler, Banco Popolare e World Duty Free.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation, settore costruzioni: le azioni su cui puntare in vista del Recovery Fund

Buzzi Unicem incrocial al rialzo le medie mobili a 21 e 50 sedute

Buzzi Unicem converte le azioni risparmio. La view di Equita

NEWSLETTER
Iscriviti
X