Milano rimbalza in scia alle banche, cade Fiat

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Settembre 2014 | 08:03
Il rimbalzo di Piazza Affari è legato ai titoli bancari, che sfruttano le ipotesi di riassetto del credito popolare. In affanno Fiat, affossata dal profit warning di Ford

MILANO RIMBALZA –  Apertura di giornata in recupero per Piazza Affari dove dopo la prima mezzora di lavoro il Ftse Mib rimbalza dello0,67%, il Ftse Italia All-Share segna +0,64%, mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,42%, a fronte di listini europei in prevalente recupero, mentre in Asia Hong Kong ha ceduto un altro punto percentuale e a Tokyo l’indice Nikkei225 è sceso a 16.173,5 yen (-0,84%) complice il permanere delle tensioni a Hong Kong. Ieri sera Wall Street aveva chiuso in calo frazionale (Dow Jones e S&P500 entrambi a -0,25%).

BANCHE POPOLARI IN LUCE, CADE FIAT – Tra le blue chip italiane provano a rimbalzare le banche, ieri in calo, con Banco Popolare e Bpm in salita del 2% e Bper a inseguire (+1,66%) mentre continuano a tener banco le ipotesi di una nuova fase di fusioni e acquisizioni tra banche popolari che potrebbe aprirsi entro la fine dell’anno una volta noti gli esiti dell’Asset quality review della Bce, a fine ottobre. In deciso calo Fiat, che cede oltre il 2,5% dopo il profit warning di ieri di Ford (le attese di utili 2014 sono state tagliate da 8 a 6 miliardi di dollari), complice l’impatto negativo di Russia e America Latina e i costi legati ad alcuni richiami di vetture negli Usa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X