Rbs e dati macro danno la scossa ai listini europei

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Settembre 2014 | 10:47
Per l’istituto scozzese si parla di minori accantonamenti e svalutazioni, mentre dopo i dati su inflazione e disoccupazione crescono le attese per ulteriori stimoli della Bce

EUROPA IN RIPRESA DOPO I DATI MACRO – Borse europee in recupero in tarda mattinata, Grazie alle previsioni di minori svalutazioni e accantonamenti a rischi su crediti da parte di Royal Bank of Scotland (Rbs) e dopo che i dati sull’inflazione di settembre annunciati da Eurostat hanno visto un ulteriore rallentamento della corsa dei prezzi al consumo (+0,3% annuo medio in Eurolandia dopo il +0,4% di agosto), tanto più che la disoccupazione, ha aggiunto Eurostat in un comunicato separato, è rimasta stabile ad agosto all’11,5%.

LA BCE ROMPERA’ GLI INDUGI? – Dati che portano oggi molti a scommettere che giovedì da Napoli il board della Bce potrebbe annunciare non solo i dettagli del piano di acquisto di Abs, ma forse l’avvio del programma o indicare che è pronta ad adottare ulteriori misure “non convenzionali” come un programma di quantitative easing (acquisto di bond sul mercato) nonostante l’evidente opposizione della Germania. Nel frattempo se Londra resta appena sotto ai valori di ieri (-0,13%), Parigi sale dell’1,05%, Francoforte è in rialzo dello 0,53%, Milano guadagna l’1,16% e Madrid sale dell’1,10%. L’indice Eurostoxx50 segna a sua volta +0,97%, con Airbus Group, Bbva e Bayer in luce, mentre restano attardate Volkswagen e Daimler, penalizzate dal profit warning di ieri sera di Ford.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti