Milano non riesce a ripartire, Autogrill soffre

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 7 Ottobre 2014 | 16:00
Solo A2A, Bper e Mps riescono stasera a evitare il rosso che a Piazza Affari affonda Autogrill e numerose altre blue chip. Pesano timori sul fronte macroeconomico ma non solo

MILANO NON RIESCE A RIPARTIRE – Piazza Affari non riesce a scrollarsi di dosso i timori e le incertezze che hanno marcato la scorsa settimana, complici nuovi problematici dati macroeconomici in Europa e il riaccendersi dei timori circa una diffusione di Ebola fuori dai confini africani. A fine giornata il Ftse Mib segna così -1,73%, il Ftse Italia All-Share chiude a -1,72% e il Ftse Italia Star perde l’1,66%.

REGGONO IN POCHI, PESANTE AUTOGRILL – Tra le blue chip tricolori si salvano dalle vendite A2A, Bper (che piace agli analisti di Mediobanca) e Mps (nonostante voci su qualche rilievo che sarebbe emerso dagli stress test della Bce). In pesante ribasso chiudono invece Autogrill, Cnh Industrial, Exor, Azimut e Atlantia, tutti tra poco meno di 3 e quasi 5 punti percentuali di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Mattinata sottotono per Piazza Affari, in rosso le banche

Piazza Affari: Azimut corre, ma gli indici chiudono in rosso

Piazza Affari in modesto rialzo, brilla A2A ma Banco Popolare cala ancora

NEWSLETTER
Iscriviti
X