Rivoluzione Mediolanum, Bankitalia ordina: Fininvest scenda al 9,9%

A
A
A
di Maria Paulucci 10 Ottobre 2014 | 07:03
Lo ha stabilito la Banca d’Italia, d’intesa con l’Ivass. Attualmente la quota è del 35,1%. Viene meno l’efficacia del patto di sindacato tra Fininvest ed Ennio Doris.

OBBLIGO DI SCENDERE – Rivoluzione per Mediolanum. In una nota diffusa prima dell’apertura dei mercati, Fininvest ha annunciato che a seguito del procedimento relativo all’iscrizione della società nell’Albo dei gruppi bancari e a seguito della sopravvenuta perdita dei requisiti di onorabilità in capo al controllante indiretto Silvio Berlusconi, Banca d’Italia, d’intesa con l’Ivass, “con provvedimento del 7 ottobre 2014 pervenuto in data 9 ottobre 2014, ha disposto le misure previste dalle norme applicabili (artt. 24 e 25 Tub), inclusa la dismissione della partecipazione in Mediolanum Spa eccedente il 9,9%, che potrà anche avvenire mediante il conferimento in un trust ai fini della successiva alienazione a terzi entro 30 mesi dalla data della sua istituzione”. Oggi Fininvest controlla il 35,1% di Mediolanum (qui la nota ufficiale della società a commento della notizia). Peraltro, dopo questa decisione dell’autorità, viene meno l’efficacia del patto di sindacato tra Fininvest ed Ennio Doris (qui il commento di Doris).

UN CDA SULLA DECISIONE – Il cda di Fininvest si riunirà per la valutazione e l’esame del provvedimento e per l’adozione delle conseguenti deliberazioni, anche tenuto conto delle caratteristiche e dell’entità della partecipazione e della rilevanza di Mediolanum Spa per il mercato, per i suoi clienti e per i suoi azionisti. Fininvest Spa nella nota comunica che “darà compiuta informativa delle determinazioni che verranno assunte dal consiglio di amministrazione”. Infine, in conseguenza della sospensione dei diritti di voto per la quota di partecipazione eccedente il 9,9% del capitale sociale di Mediolanum Spa e soprattutto del venir meno dell’efficacia del patto di sindacato, d’intesa con l’altro socio Fin.Prog. Sapa di Ennio Doris & C., fa sapere che “darà corso alle azioni conseguenti, che costituiranno oggetto di comunicazione al mercato”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Doris, il patto su Mediobanca tiene duro (almeno per ora)

Banche, Mediobanca saluta Fininvest

Mediolanum, mazzata su Fininvest

NEWSLETTER
Iscriviti
X