Voluntary disclosure, grosso scudo penale

A
A
A

La proposta di legge all’esame della Camera amplia la copertura su molti aspetti penali legati al rientro dei capitali. Ecco quali.

Andrea Giacobino di Andrea Giacobino13 ottobre 2014 | 06:00

COSA C’È DI NUOVO – Ci sono importanti novità nel testo della proposta di legge sulla voluntary disclosure, recante le disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all’estero approvata dalla commissione Finanze della Camera e giunta a fine della scorsa settimana all’esame dell’aula. In particolare risulta ampliata la copertura premiale in relazione agli aspetti penali della voluntary e introdotta l’inapplicabilità del raddoppio dei termini di accertamento per i paradisi fiscali.

I PUNTI
– Non potranno essere puniti gli autori e coloro che hanno commesso o concorso a commettere dichiarazione fraudolenta (che nel precedente testo era esclusa), la dichiarazione infedele e i reati di omesso versamento Iva e ritenute. Accogliendo le indicazioni di chi chiedeva maggiore appeal complessivo per la procedura, è stata, infatti, prevista la non punibilità ai delitti di cui di cui agli articoli 2, 3, 4, 5, 10-bis e 10-ter del decreto legislativo n. 74 del 10 marzo 2000 (dichiarazione fraudolenta la dichiarazione infedele e i reati di omesso versamento Iva e ritenute).

ALTRI AGGIUSTAMENTI
– Ma vi sono altri “aggiustamenti” sotto il profilo della correlazione tra reati e voluntary che meritano di essere evidenziati. Anzitutto l’esclusione della punibilità per il riciclaggio e l’impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita (articoli 648-bis e 648-ter del codice penale) commessi in relazione ai reati tributari di cui agli articoli 2, 3, 4, 5, 10-bis e 10-ter del decreto legislativo numero 74 del 10 marzo 2000. Inoltre, a fronte dell’introduzione dell’articolo 648-ter1 nel codice penale, e quindi della specifica disposizione che prevede la punibilità dell’autoriciclaggio, viene, d’altro canto, espressamente garantita la non punibilità per le nuove condotte di autoriciclaggio poste in essere in relazione ai reati tributari pocanzi indicati fino alla data del 30 settembre 2015 (e cioè la data entro la quale può essere attivata la procedura).


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Pressioni commerciali, il vero pericolo è nelle reti

CheBanca!, ora pagare Anasf è più facile

Riva (Anasf) e Mainò (Nafop), botta e risposta su Twitter

Anasf, un video per associarsi

Consulenti, botta e risposta sui dubbi di un ex promotore

Consob, radiazione nel milanese

Consulenti e Enasarco, focus sulle prestazioni integrative 2018

Anima e Poste, un accordo dai tre volti

Mediolanum fa 100 nel reclutamento

Promotori, in Usa e Gran Bretagna più salgono i patrimoni meno si paga

Promotori, training class: oggi parliamo di fondi pensione

Promotori, negli Usa le commissioni pesano per l’1% all’anno

I promotori costano 23 miliardi l’anno agli italiani

Promotori-consulenti, chi boccia il cambio di nome

Training class: promotori, mettetevi alla prova con le domande dell’esame

Promotori regolari e abusivi, la nuova direttiva Ue rivede le sanzioni

PHOTOGALLERY – Promotori, ecco i 10 protagonisti del 2014

Promotori, salta l’Albo unico

Training class: promotori mettete alla prova la vostra preparazione con le domande dell’esame

Consulenti, le sorti dell’Albo Unico nelle mani del maxi-emendamento del governo di questa sera

Promotori, le app che fa(ra)nno tendenza

Promotori, ok alle nuove regole sugli stipendi

Training class: promotori, testate la vostra preparazione con le domande dell’esame

Un promotore ex Fideuram entra nel c/c di una cliente e si accredita 173mila euro: radiato

Mediolanum, di Montigny lancia la piattaforma dell’ottimismo

Poker di ingressi per Barclays RBB

Promotori – training class, le domande dell’esame: questa volta si parla di azionario

Efpa svela con nove mesi d’anticipo la location del prossimo Italia Meeting 2015

Si finge promotore e truffa un centinaio di persone

Azimut Wealth Management soffia Riccardo Esclapon a Pictet

Promotori, pressing Apf sull’Albo unico

Promotori, i 5 errori da evitare per diventare un buon investitore

Risparmio tradito, ecco quanto rischia davvero chi scappa con i soldi

Ti può anche interessare

Usa-Cina, rush finale per l’accordo

Un inizio settimana roseo per le Borse europee nella fase finale delle trattative Stati Uniti-Cina ...

Ecco perché gli investitori puntano sui real asset

Il 51% delle compagnie assicurative e il 37% dei dirigenti dei fondi pensione prevedono di aumentare ...

Manovra, ecco i tagli del vertice per Bruxelles

Le mosse del governo ...