New York ancora prudente, pesa il calo del greggio

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Ottobre 2014 | 15:07
Anche oggi New York resta prudente, complice l’ulteriore calo del petrolio sui timori di un rallentamento della crescita mondiale. Bene i T-bond, in ripresa anche i preziosi

LUNEDI’ SOTTOTONO – Wall Street resta prudente, col Dow Jones che dopo un’ora di lavoro cede lo 0,37%, mentre l’S&P 500 perde lo 0,23%, il Nasdaq arretra dello 0,44% e le small cap del Russell 2000 oscillano a -0,10%. Tra le blue chip si mettono in luce Boeing, United Technologies e Travelers, mentre sono in calo Nike, Walt Disney, Procter & Gamble e At&t.

PETROLIO IN CALO, BENE BOND E PREZIOSI – Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento sul decennale sciovolare sul 2,28% e quello sul trentennale sul 3,01%, mentre l’oro torna a dollari 1230,5 l’oncia (8,8 dollari sopra i livelli di venerdì sera), l’argento risale a 17,40 dollari (9 centesimi di recupero) e il petrolio prosegue il calo scendendo a 84,64 dollari al barile, 1,18 dollari sotto la chiusura precedente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, bond: tutte le nuove emissioni all’insegna del green

Fineco, un bond che va a ruba

Asset allocation: l’outlook di Robeco sul credito

NEWSLETTER
Iscriviti
X