Colafrancesco capo divisione private di Intesa

A
A
A
di Andrea Giacobino 23 Ottobre 2014 | 06:15
Il numero 1 di Banca Fideuram guiderà la divisione del gruppo. E crescerà anche all’estero.

LA NOMINA – Grosse novità per Banca Fideuram. L’amministratore delegato e direttore generale Matteo Colafrancesco, infatti, sarà il nuovo capo della divisione private banking di Intesa Sanpaolo, una delle cinque divisioni del gruppo bancario guidato da Carlo Messina. L’annuncio – che potrebbe essere formalizzato a breve da Ca’ de Sass che ha appena annunciato la nomina dei nuovi direttori della divisione Banca dei Territori (vedi notizia) -  lo ha dato lo stesso Colafrancesco ai manager di Banca Fideuram e della controllata Sanpaolo Invest nel corso del meeting ieri a Milano (vedi notizia).

CADONO LE INDISCREZIONI – La nomina di Colafrancesco fa piazza pulita di alcune indiscrezioni circolate nei giorni scorsi e che ipotizzano l’ingresso di un manager di provenienza Intesa Sanpaolo. Colafrancesco è forte di una costante politica di ricchi dividendi distribuiti da Banca Fideuram a Intesa, frutto di utili conseguiti grazie a un business model vincente, e anche di uno stretto rapporto col suo presidente Enrico Salza, torinese, che conta molto negli equilibri di governance ai piano alti del consiglio di sorveglianza di Intesa.

SVILUPPO ALL’ESTERO – La divisione del private banking da un lato integrerà le attività attualmente di Intesa Private Banking, dall’altra sarà aperta a percorsi di sviluppo all’estero. Lo stesso Messina qualche giorno fa ha parlato di acquisizioni nel settore del wealth management. Ma la nuova divisione, ha spiegato Colafrancesco ai suoi manager, crescerà fra l’altro in Gran Bretagna e in Brasile, anche mediante accordi con partner bancari locali, e si integrerà strettamente con Eurizon, la fabbrica-prodotti.

POSSIBILE QUOTAZIONE – Restano, in prospettiva, due sviluppi. Una possibile quotazione della nuova divisione private banking di Intesa e, in quel caso, la creazione di una società ad hoc, una sorta di “Merrill Lynch italiana”, il cui presidente potrebbe essere lo stesso Colafrancesco. Ma sono sviluppi futuri.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fondi, una raccolta monstre ad agosto. Testa a testa Intesa-Generali

Widiba, colpo da Fideuram per la rete

Fideuram, acquisizione lussemburghese per il private

NEWSLETTER
Iscriviti
X