Le trimestrali condizionano i listini europei

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Ottobre 2014 | 11:33
A pesare sui listini italiano e spagnolo sono ulteriori alleggerimenti che colpiscono il comparto bancario dopo numeri meno brillanti del previsto per Deutsche Bank e Bbva

TORNA A CRESCERE L’AVVERSIONE AL RISCHIO – Europa anche stamane in moderato rialzo, salvo che nel caso di Milano (-0,52%) e Madrid (-0,49%), segno che i risultati degli stress test Bce e l’andamento della stagione delle trimestrali rendono gli investitori nuovamente cauti e meno propensi al rischio che non poche settimane or sono. Così Londra recupera lo 0,58%, Parigi segna +0,09%) e Francoforte sale dello 0,65%, mentre l’Eurostoxx50 rimane sui livelli di ieri (+0,05%).

BENE I CICLICI, FINANZIARI INCERTI – Tra le blue chip del vecchio continente si mette in luce Schneider Electric (+2,6%), con Airbus Group e Total che oscillano sull’1,5% di rialzo ciascuna. In ulteriore ribasso Sanofi (-3,85%), come pure Bbva (-2,6%), Deutsche Bank (-1,8%), in entrambi i casi dopo trimestrali meno brillanti delle attese, ma pure Banco Santander e Generali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

BBVA, cresce in Italia ma senza Mps

BBVA, arriva il conto dinamico e interamente digitale

Generali, fumata nera con Bbva

NEWSLETTER
Iscriviti
X