Giornata movimentata per Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Ottobre 2014 | 16:55
Fca vola a +12,8% grazie al preannunciato scorporo e quotazione di Ferrari, ma non evita a Piazza Affari una chiusura in calo. Pesano nuovii crolli per titoli come Stm, Mps e Saipem

L’EXPLOIT DI FCA NON SALVA PIAZZA AFFARI – Un lampo chiamato Fca illumina la notte di Piazza Affari. Dopo l’annuncio del fu turo scorporo e collocamento di Ferrari (che fa passare in secondo piano una trimestrale non particolarmente brillante) il titolo Fiat Chrysler Automobiles chiude a 8,6 euro per azione, in crescita del 12,79%. Piazza Affari vede tuttavia il Ftse Mib cedere l’1,64%, col Ftse Italia All-Share in rosso dell’1,52% e il Ftse Italia Star che chiude invariato.

GRUPPO FIAT A PASSO DI CORSA, CROLLANO STM, MPS E SAIPEM – Tra le blue chip italiane oltre a Fca salgono anche Cnh Industrial (+1,5%) ed Exor (+7%), che sottoscrivendo il 30% del bond convertendo che Fca si appresta ad emettere conserverà la sua quota di controllo sul gruppo italoamericano. Bene anche Yoox e Moncler, mentre sono pesanti le perdite di Stmicroelectronics (-10,15%), Mps (-8,23% nonostante un inizio di seduta al rialzo), Saipem (-6% tra molte bocciature da parte degli analisti), Banco Popolare, Bper e Bpm (in rosso di oltre 5 punti a testa). In calo di più del 4% a fine giornata anche Ubi Banca e Unicredit.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti