Epic Sim: cresce il mercato dei minibond

A
A
A
di Luca Spoldi 31 Ottobre 2014 | 10:36
Grazie ad un’accelerazione nel terzo trimestre il mercato dei minibond è quasi raddoppiato rispetto a fine giugno, ma resta fortemente concentrato nel Nord Est e Centro Italia

CRESCE IL MERCATO DEI MINIBOND – Secondo i dati che emergono dalla seconda edizione di Epic MinibondTrends, l’osservatorio trimestrale curato da Epic Sim che offre un quadro d’insieme sull’evoluzione del mercato delle emissioni obbligazionarie delle società non quotate, il mercato dei minibond sta crescendo. Rispetto a tre mesi prima il mercato dei minibond appare infatti quasi raddoppiato di valore, passando da 331 a 650 milioni di euro, grazie ad un terzo trimestre 2014 che ha registrato un’esplosione sia del numero delle emissioni (25) sia del loro valore (362 milioni di euro).

PER ORA RIGUARDA QUASI SOLO IL NORD-EST – Dai dati si nota una forte concentrazione territoriale, in particolare sull’asse Milano – Venezia (i minibond emessi da Pmi con sede nella zona di Milano e in Veneto valgono in tutto 307 milioni, ossia il 47% dell’ammontare complessivo del mercato dei minibond) Se poi si aggiungono le emissioni di aziende presenti in Emilia Romagna e Toscana la concentrazione è ancora più elevata (il 67% del totale). Quanto ai rendimenti si nota una stabilizzazione, con una forchetta di rendimento delle emissioni dall’11 luglio a oggi tra il 4% e il 7%.

CHI HA LEVE BASSE PAGA DI MENO – Si confermano, infine, due tendenze già messe in evidenza nel primo Osservatorio: l’esistenza di un rapporto diretto tra rendimento offerto e leva finanziaria dell’emittente (chi presenta leva inferiore a 4 pagare cedole con spread inferiori ai 500 punti base, chi ha una leva maggiore arriva a pagare cedole con spread anche superiori ai 700 punti base) e l’esistenza di un collegamento tra i tassi dei minibond emessi e l’appartenenza dell’emittente a un dato settore (le utilities pagano meno di tutte le altre Pmi).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza, ecco quanto e come le reti fanno credito

Credito, un 2021 all’insegna della crescita

Credito bancario, l’anello del potere passa di mano

NEWSLETTER
Iscriviti
X