Il lusso italiano continua a piacere alla grande finanza

A
A
A
di Luca Spoldi 4 Novembre 2014 | 12:39
Nonostante le polemiche di questi giorni su Moncler e alcune revisioni al ribasso dei risultati 2014 e 2015 di marchi famosi, il settore del lusso italiano continua ad attrarre.

DAINESE PIACEA INVESTCORP – Nonostante le polemiche di questi giorni su Moncler (-1,14% anche oggi a Piazza Affari) e alcune revisioni al ribasso per le stime sui risultati 2014 e 2015 che oggi penalizzano il comparto, non si spegne l’interesse degli investitori, specie dei fondi di venture capital e private equity, per il lusso italiano. E’ di questi giorni la notizia che Investcorp (società d’investimento del Barhain) avrebbe superato la concorrenza di Searchlight e Lcapital arrivando a offrire per il 100% di Dainese 130 milioni di euro (cifra più elevata del fatturato 2013 del marchio veneto, pari a circa 121 milioni). Se basterà perché Lino Dainese (fondatore e socio di maggioranza) passi la mano lo si dovrebbe sapere a breve, di certo la “laison” tra marchi di lusso tricolori e gruppi finanziari sembra destinata a resistere anche nonostante le tempeste di questi ultimi giorni.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X