Piazza Affari riparte da Mps, soffrono Tod’s e Enel

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Novembre 2014 | 09:14
Tod’s ed Enel pagano trimestrali deludenti che mettono a rischio gli obiettivi 2014, mentre sui titoli finanziari tornano gli acquisti dopo le robuste vendite di ieri. In luce Mps

MILANO SI RIPRENDE – Inizio di giornata in recupero dopo il tonfo di ieri per gli indici di Milano col Ftse Mib che all’avvicinarsi della prima ora di scambi oscilla a +0,55%, il Ftse Italia All-Share in rialzo dello 0,59%, mentre il Ftse Italia Star resta a +0,22%. Ieri sera Wall Street si è ancora una volta confermata attorno ai massimi storici, mentre stamane Tokyo ha segnato un rialzo dell’1,14% con l’indice Nikkei225 a 17.393 yen e Hong Kong è salita dello 0,34%.

MPS PROVA A RIPARTIRE, TOD’S SOFFRE – Tra le blue chip italiane riprende la corsa di Mps, dopo i deludenti conti dei nove mesi e in attesa di vedere se l’aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro porterà a qualche mutamento all’interno del capitale sociale. In recupero dopo i decisi cali di ieri anche UnipolSai, Bpm e Bper, tutte sopra il 2% di guadagno stamane. Cade invece Tod’s (-4,6%) dopo risultati dei nove mesi deludenti (specie sotto il profilo della generazione di cassa e dell’Ebitda) e che mettono a rischio gli obiettivi 2014. Debole anche oggi pure Enel.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti