Milano positiva nonostante il tonfo dei petroliferi

A
A
A

L’Opec non taglia e le quotazioni petrolifere finiscono sui minimi degli ultimi 4 anni spingendo al ribasso Saipem, Eni e Tenaris. Ma Milano riesce ugualmente a chiudere in rialzo

Luca Spoldi di Luca Spoldi27 novembre 2014 | 16:54

MILANO SALE NONOSTANTE LA CADUTA DEL GREGGIO – L’Opec non taglia la produzione, il petrolio cade sui minimi degli ultimi 4 anni a 70,35 dollari al barile, ma Piazza Affari riesce a conservare fino all’ultimo il segno positivo, col Ftse Mib che guadagna lo 0,81%, al pari del Ftse Italia All-Share, mentre il Ftse Italia Star termina la giornata a +0,67%, grazie in particolare a nuovi spunti positivi dei bancari, sostenuti dai nuovi minimi storici toccati dai tassi sui Btp decennali emessi  oggi dal Tesoro italiano.

PETROLIFERI PESANTI, VOLANO WORLD DUTY FREE E ATLANTIA – Tra le blue chip tricolori volano World Duty Free e Atlantia, in salita di oltre il 3,5% e il 3% rispettivamente, mentre Bper, Banco Popolare e Mediobanca salgono di oltre due punti a testa. Cade del 4,5% abbondante Saipem, che ormai lotta per mantenersi sopra i 12 euro, in calo di oltre un euro rispetto a solo due sedute fa. Deboli anche Tenaris (-3,7%) ed Eni (-2,2%) che fino a poco prima della notizia del nulla di fatto dell’Opec aveva tentato di mantenersi vicino ai livelli di ieri.

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Borse avanti piano, la Yellen indebolisce il dollaro

Titoli petroliferi: non è ancora il caso di indulgere nell’ottimismo

Petrolio sui minimi a 7 mesi, scattano vendite su Saipem, Eni e Tenaris

Notizie positive dall’Iran per Eni, che recupera in borsa

Petrolio riparte, Russia e Arabia Saudita pronte a estendere i tagli produttivi

Piazza Affari chiude in rialzo grazie a Mps ed Eni

Eni e Mps illuminano la giornata di Piazza Affari

Opec: il mercato crede nell’accordo e il petrolio riparte

Petrolio sottotono nonostante i dati Usa, difficile intesa in seno all’Opec

Piazza Affari chiude a +1%, grazie ai titoli finanziari e petroliferi

Petrolio sopra i 47 dollari al barile, corrono Eni, Saipem e Tenaris: durerà?

Petroliferi sotto pressione, le major tagliano gli investimenti

Borse europee in frenata, ancora male Deutsche Bank

Borse europee in prudente recupero, restano in rosso i petroliferi

Petrolio prova rimbalzo, ma i titoli del settore restano prudenti

Piazza Affari dimezza il rialzo visto in mattinata

Piazza Affari, tornano acquisti sui titoli finanziari

Borse europee interrompono il rialzo, pesano trimestrali e tensione

Da Eni a ConocoPhilips, la stagione delle dismissioni sta partendo

Petrolio: niente accordo a Doha, scattano le vendite

Borse europee in moderato recupero, grazie a petroliferi e finanziari

Borsa di Milano avanti piano, Eni e Saipem subito in luce

Borse: segnali positivi dall’Asia all’Europa

Scorte petrolifere ai massimi negli Usa, ma Eni e Saipem recuperano

Il petrolio rimbalza dai minimi a 13 anni

Europa ancora in calo, pesano Cina e petrolio

Produttori auto indietro tutta sui listini europei

Eni, Saipem e Tenaris in rosso nonostante risalita petrolio

Parigi e Francoforte accelerano al rialzo

Yoox, Unipol e Mediaset corrono, ma i petroliferi frenano gli indici di Milano

Il calo del petrolio non pesa su Eni e Saipem, per ora

Solo Eni e UnipolSai si salvano dal rosso a Milano

Indici in calo, Milano fa eccezione

Ti può anche interessare

La Cina vieta le Ico, crollano le quotazioni di Bitcoin ed Ethereum

LA CINA VIETA LE ICO – La Pboc (People’s bank of China, la banca centrale cinese) ha dic ...

Sterlina in ripresa, borse caute in attesa della Bank of England

OCCHI PUNTATI SU LONDRA – Ultima riunione di una banca centrale “importante” prima dello s ...

Caron (Morgan Stanley IM): “Le scommesse vincenti con i bond”

L’asset manager punta sui titoli emergenti, sui mutui non garantiti e sul mercato investment grade ...