Eni nella polvere, in Europa brilla Intesa Sanpaolo

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Novembre 2014 | 12:58
Indici in generale ribasso in Europa, anche se si attende la riapertura (a orari ridotti) di Wall Street, con Total ed Eni tra i peggiori dell’Eurstoxx50 mentre sale Intesa Sanpaolo

EUROPA SOTTOTONO – A metà seduta le borse europee presentano solo segni negativi, complice l’ulteriore crollo delle quotazioni petrolifere (il Wti oscilla al momento a 68,85 dollari al barile, il Brent a 72,60 dollari) che a sua volta trascina al ribasso i titoli del comparto. Così Londra cede lo 0,51, Parigi oscilla a -0,33%, Francoforte scivola in rosso dello 0,35% e Madrid resta sui livelli di ieri (-0,06%), con Milano che invece arretra dello 0,59%.

TOTAL ED ENI INDIETRO TUTTA – L’Eurostoxx50 soffre a sua volta un calo dello 0,27%, con Total ed Eni in rosso del 2,83% e del 2,75% rispettivamente. Male anche Basf, Siemens, Airbus e Repsol, tutti oltre l’1,5% di perdita, mentre Intesa Sanpaolo, Vivendi, Lvmh e Deutsche Post guadagnano tra lo 0,8% e lo 0,7% a testa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio, le previsioni sul prossimo meeting Opec

Ftse Mib, quota 24.000 non è una chimera. Cinque big cap sotto la lente

Eni allunga il passo in scia al petrolio. I prossimi obiettivi tecnici

NEWSLETTER
Iscriviti
X