Creval, agli analisti piace l’accordo coi sindacati

A
A
A
Luca Spoldi di Luca Spoldi 4 Dicembre 2014 | 14:35
Creval prosegue nel suo recupero e risale a 81,3 centesimi per azione a Piazza Affari, beneficiando dell’accordo siglato coi sindacati per ridurre i costi dell’istituto dal 2017

CREVAL PROSEGUE RECUPERO A MILANO – Credito Valtellinese (Creval) in moderato rialzo stamane a Piazza Affari, mentre tutto il listino sembra trattenere il fiato in attesa delle decisioni della Bce (alle 13.45) e della conferenza stampa di Mario Draghi, (alle 14.30). Il titolo oscilla infatti a 81,3 centesimi di euro per azione, con un guadagno dello 0,62%, quando sono passati di mano poco più di 3 milioni di pezzi, a fronte di un rialzo nell’ultima settimana di poco superiore al 2% cui si contrappone invece un calo del 19,9% sugli ultimi 12 mesi.

ACCORDO CON SINDACATO POSITIVO – In una nota gli analisti di Equita Sim hanno confermato il proprio “buy” (acquistare) con un target price di 1,12 euro sul titolo, dopo la notizia della sigla di un accordo sindacale che può rappresentare “un importante passo per razionalizzare i costi” dell’istituto e che prevede 244 esuberi incentivati, con un costo “una tantum” di 50 milioni di euro ante imposte a fronte di risparmi ricorrenti per 18 milioni ante imposte dal 2017. Razionalizzazioni che “erano già previste nel piano”, ma acquistano ora “piena visibilità” rappresentano una notizia “decisamente positiva” per gli analisti, che si riservano di aggiornare a breve la valutazione complessiva sul titolo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Creval tenta un rimbalzo dal supporto

Credit Agricole, Creval nel mirino

Creval allunga ancora il passo a Piazza Affari. I prossimi target

NEWSLETTER
Iscriviti
X