Promotori, Widiba è più rosa

A
A
A
di Andrea Giacobino 7 Gennaio 2015 | 07:00
Salgono a 5 su 7 le donne nel board della banca controllata da Mps. Bankitalia ha chiesto una maggior presenza di consiglieri indipendenti.

DONNE NEL BOARD – Si allarga e gira al femminile il consiglio d’amministrazione di Banca Widiba, la nuova banca online di Monte dei Paschi di Siena alla quale è stata trasferita la divisione dei promotori finanziari (vedi notizia). Pochi giorni fa, infatti, un’assemblea della società ha nominato un nuovo vicepresidente nella persona di Paola Demartini, professore straordinario di economia aziendale all’Università di Roma: la Demartini ha sostituito il dimissionario Riccardo Quagliana. Quasi contestualmente nuovi membri del board sono stati nominati Alessandra Stabilini e Emanuela Mantini, che si affiancano così al presidente Fabrizio Viola (ceo di Mps), all’amministratore delegato Andrea Cardamone, al neo vicepresidente e ai consiglieri llaria Dalla Riva e Roberta Silva (amministratore delegato di Bose) Italia) qualificata come indipendente. In totale: 5 donne su 7.

LA RICHIESTA DI BANKITALIA
Banca d’Italia ha chiesto a Banca Widiba di aumentare la quota di amministratori indipendenti. Ecco così la nomina di un nuovo indipendente nella persona della Stabilini, avvocato presso lo studio legale Ntcm e fra l’altro commissario di Tank sgr da poco finita in liquidazione (vedi notizia), mentre la Mantini è dirigente di Axa Assicurazioni, controllata italiana del colosso assicurativo francese che è socio di Mps con il 2% circa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Unicredit-Mps, le nozze costano 7 miliardi

Mps, private e corporate insieme in una nuova divisione

Mercati: il Ftse Mib carica la molla

NEWSLETTER
Iscriviti
X