Fabbri (Directa sim): abbiamo avuto un buon 2014

A
A
A
di Redazione 7 Gennaio 2015 | 15:07
Sono aumentati i clienti operativi, mentre è salito da 192 a 201 il numero delle convenzioni tra Directa e gli istituti di credito.

I DATI DEL 2014 – Nel 2014 i clienti Directa hanno intermediato sul mercato azionario italiano un controvalore di 33 miliardi di euro, in crescita del 3,2% rispetto al 2013. Il numero degli eseguiti sull’Mta è salito del 10% a 2,65 milioni. Gli ordini eseguiti sul mercato americano sono aumentati del 10% superando i 111.000 nei dodici mesi. Il numero dei contratti futures/cfd su Idem, Cme, Eurex, più gli ordini sul Forex su Lmax Exchange è aumentato del 1,2% a 1,19 milioni. È aumentato anche (+1,32%) a 17.542 il numero dei clienti operativi, mentre sale da 192 a 201 (+4,7%) il numero delle convenzioni tra Directa e gli istituti di credito.

SODDISFAZIONE DELL’A.D.
– L’amministratore delegato di Directa, Mario Fabbri, ha commentato: “nonostante le avverse condizioni generali il 2014 si conclude per Directa in modo positivo sia, sul piano dei numeri, sia, ed è forse più importante, su quello degli sviluppi tecnologici e delle collaborazioni con altri operatori del mondo della nanza, come l’Mtf londinese Lmax in cui abbiamo anche acquisito una partecipazione, che speriamo ci permettano di ottenere risultati positivi anche in un futuro che continua a essere caratterizzato da grandi incertezze”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Etf, da Lyxor e Directa il primo PAC in Italia senza commissioni

Directa chiude il 2020 con l’utile più alto da 10 anni a questa parte

Speciale ITForum: le novità di Directa e il trading sugli Usa

NEWSLETTER
Iscriviti
X