Piazza Affari torna a scendere, pesa calo materie prime

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Gennaio 2015 | 08:42
Petrolio sui 45 dollari al barile e rame in calo: così Milano azzera il rialzo di ieri perdendo oltre un punto percentuale in avvio di giornata. Male i petroliferi, bene Gtech

PIAZZA AFFARI TORNA A SCENDERE – Dopo il buon rialzo messo a segno ieri per Piazza Affari è di nuovo tempo di prese di profitto, col Ftse Mib che dopo una ventina di minuti di lavoro cede già l’1,19%, mentre il Ftse Italia All-Share oscilla a -1,10% e il Ftse Italia Star perde lo 0,49%. A pesare sono ancora una volta, su tutti i listini europei, i ribassi delle materie prime, petrolio e rame in testa, dopo che già ieri sera Wall Street ha chiuso in modesto calo, mentre stamane Tokyo ha visto l’indice Nikkei225 calare a 16.976 yen (-1,71%), con Hong Kong e Shanghai in rosso di poco meno di mezzo punto a testa.

PETROLIFERI SOFFRONO ANCORA, BENE GTECH – Tra le blue chip italiane tornano a perdere quota i petroliferi a partire da Eni, che come Cnh Industrial e Prysmian cede oltre il 2%. Pochi i segni positivi al momento, con Gtech (che ha annunciato che saranno acquistate le 62.607 azioni per le quali è stato esercitato il diritto di recesso, offerte in opzione al prezzo unitario di 19,17 euro, per complessivi 1,13 milioni di euro) che guadagna oltre l’1%, mentre Tod’s e Mps oscillano attorno al mezzo punto di guadagno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Petrolio, le previsioni sul prossimo meeting Opec

Ftse Mib, quota 24.000 non è una chimera. Cinque big cap sotto la lente

Eni allunga il passo in scia al petrolio. I prossimi obiettivi tecnici

NEWSLETTER
Iscriviti
X