Milano chiude sui massimi, vola Banco Popolare

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Gennaio 2015 | 16:45
Tra i migliori della seduta a Piazza Affari titoli bancari, come Banco Popolare, e del lusso, che potrebbero beneficiare più di altri dell’atteso quantitative easing della Bce.

PIAZZA AFFARI CHIUDE SUI MASSIMI – Milano apre sui livelli di ieri, danza attorno alla parità fino a mezzogiorno, come le altre borse europee, poi torna a salire mentre l’euro tocca i minimi degli ultimi 11 anni sul dollaro il giorno dopo essere finito al tappeto sul franco svizzero. A fine giornata il Ftse Mib guadagna il 2,18%, il Ftse Italia All Share segna un +1,86% e il Ftse Italia Star si accontenta di un +0,80%.

BANCO POPOLARE ALLE STELLE, WDF A TERRA
– Tra le blue chip a correre sono ancora una volta titoli finanziari e del lusso, che sembrano i principali beneficiari dell’atteso quantitative easing della Bce. Il Banco Popolare ha chiuso a +4,18%, davanti a Salvatore Ferragamo a +4,5%. Alle loro spalle brillano anche Finmeccanica e Telecom Italia, mentre World Duty Free resta in calo di oltre il 5% fino a fine seduta dopo alcune bocciature seguite all’approvazione del nuovo budget triennale. Debole anche Mps, che perde l’1,14% dopo che Ubi Banca ha smentito ogni interesse per le filiali ex Antonveneta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ftse Mib, l’allerta è massima. Le blue chip sotto i riflettori

Ftse Mib, massima attenzione ai supporti. Le blue chip sotto i riflettori

Blueindex: Natixis in luce, Banco Bpm in altalena

NEWSLETTER
Iscriviti
X